Una voce per gli europei nel Regno Unito post Brexit

Proteggeremo i diritti degli italiani ed europei nel Regno Unito e in Europa contro l'incertezza della Brexit e contro i movimenti antieuropeisti.

Io sono un italiano residente a Londra, e dall'inizio della battaglia referendaria sulla Brexit ho sostenuto il “Remain”, appoggiando la campagna di David Cameron e Nick Clegg per rimanere in Europa.

Io ho sostenuto il “Remain”, ma dopo che il popolo britannico ha espresso la sua volontà in favore del “Leave” ho deciso di mettere a disposizione tutte le mie energie e tutto il mio tempo per difendere il rapporto tra l'Europa e la Gran Bretagna, agevolando il dialogo tra le parti per evitare una “hard brexit”.

Abbiamo speso tantissime energie – anche con la collaborazione del Governo italiano – per tentare di promuovere il dialogo, per tenere sempre la porta aperta, per mantenere un confronto il più possibile costruttivo in difesa dei cittadini europei in Inghilterra. Abbiamo speso tantissimo tempo a colloquio con vari membri del Governo britannico, con incontri mensili, settimanali e in alcuni momenti anche quotidiani, tutto questo per “fare presenza”, per essere presenti, per far sì che la Brexit non danneggi gli europei residenti in Gran Bretagna.

Nel prossimo futuro continueremo a impegnarci come abbiamo fatto finora. Personalmente, spero di poterlo fare come Senatore rappresentante degli italiani all'estero, in modo da avere ancora maggior peso e far sì che si raggiunga un accordo tra l'Europa e la Gran Bretagna che sia di mutuo beneficio.

Maurizio Bragagni al Senato - Valore ai Talenti Italiani